Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

 

 

LEGGERE CON ATTENZIONE LA NOTA IN ALLEGATO, DEL CAPO DIPARTIMENTO PER IL SISTEMA EDUCATIVO DI ISTRUZIONE E DI FORMAZIONE, MARCO BRUSCHI, CHE TRATTA DEI TEMI DI SEGUITO CITATI SU CUI IL MINISTERO STA LAVORANDO DA GIORNI PER OFFRIRE CHIARIMENTI E SUPPORTO ALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE:

Cosa si intende per didattica a distanza, la questione della privacy, la progettazione delle attività, l'attenzione agli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, la valutazione delle attività didattiche a distanza.

La didattica a distanza, in queste difficili settimane, ha avuto e ha due significati, si legge nel documento. Da un lato, sta servendo a "mantenere viva la comunità di classe, di scuola e il senso di appartenenza", combattendo "il rischio di isolamento e di demotivazione". Dall’altro lato, è essenziale per "non interrompere il percorso di apprendimento".

 

Il Dirigente Scolastico

Francesco Fuschillo

Allegati:
FileDimensione del File 
Scarica questo file (Nota prot. 388 del 17 marzo 2020.pdf)Nota prot. 388 del 17 marzo 2020.pdf261 kBAggiorna questo file (Nota prot. 388 del 17 marzo 2020.pdf) Cancella questo file (Nota prot. 388 del 17 marzo 2020.pdf)